Giovedì, 03 Gennaio 2019 11:31

Come e quanto si guadagna con un blog? In evidenza

Scritto da

Se anche tu hai un blog, probabilmente ti starai chiedendo se c’è un modo per guadagnare usando proprio quel blog che curi da mesi, da settimane, da giorni… ehm… ore?! Bhe forse non l’hai ancora nemmeno realizzato il blog ed è solo un’idea che magari svanirà tra poco, se non è già svanita, o magari diventerai un grande blogger, chi lo sa?!

Un'altra cosa che ti starai chiedendo è quanto puoi guadagnare con il tuo blog. Insomma, vuoi fare le tue ricerche prima di lanciarti in questa esperienza o stai cercando un modo per migliorarla.

Come so che ti stai chiedendo come e quanto si guadagna con un blog?! Semplice, ti ricordo che hai deciso di aprire e leggere l’articolo che si chiama “Come e quanto si guadagna con un blog?

Spesso, o quasi sempre, le persone parlano/scrivono delle grandi somme che hanno guadagnato con blog di successo, ma sono pochi quelli che offrono stime realistiche o anche solo consigli per i blogger. Io voglio essere tra quelli che vi danno consigli, non tra quelli che vi fanno notare quanto loro o altri sono riusciti a fare, senza darvi indicazioni su come anche voi potete migliorare.

  

Allora, come si guadagna con un blog? 

Esistono diversi modi per monetizzare il tuo blog. Non sono tutti uguali e certamente alcuni funzionano più di altri, ma vediamo alcuni dei metodi principali che possiamo adottare:

  • Affiliate marketing

Sostanzialmente c’è da una parte l’azienda che vuole promuovere un prodotto, un servizio ecc., e permette ai suoi affiliati di promuovere questo prodotto, servizio, ecc., tramite dei link di affiliazione.

Quindi, restando sul tema del blog, il concetto è di scrivere articoli su quei prodotti o servizi dell’azienda che vi offre il programma di affiliazione, se l’articolo funziona e quindi chi lo legge raggiunge il sito dell’azienda tramite il vostro link di affiliazione, voi otterrete la percentuale di guadagno stabilita dal programma di affiliazione, nel momento in cui l’utente effettuerà l’acquisto. Già, perché per finalizzare il tutto, l’acquisto è fondamentale in questo caso. Ovviamente poi i programmi di affiliazione variano, questo è solo un esempio pratico.

  • Infoprodotti

Se siete esperti di qualcosa perché non vendere le vostre competenze?!

Come fare a vendere le proprie competenze?! Riportandole su un video-corso, un eBook ecc.

In questo caso il blog diventa una vetrina. Tramite questa vetrina facciamo vedere di conoscere bene l’argomento che stiamo trattando e ci proponiamo come esperti di un determinato settore e in quanto esperti perché un utente non dovrebbe acquisire le nostre stesse informazioni grazie al nostro aiuto? Un video-corso o un eBook potrebbero aiutarlo a raggiungere quell'obiettivo.

  • Banner

È davvero facile aggiungere banner al blog per iniziare a generare entrate. La pubblicità tramite banner è una delle più antiche e consolidate tecniche pubblicitarie su Internet. Basta avere un minimo di esperienza di navigazione online per essersi imbattuti nei banner pubblicitari.

Come funziona la pubblicità con i banner? Il blogger rende disponibili alcuni spazi pubblicitari del proprio blog, poi i click su quei banner da parte dei lettori porteranno a un guadagno per il blogger. In questa tipologia di soluzione, il guadagno è minimo per ogni click, quindi questa soluzione rende bene nei siti web con molto traffico e buoni contenuti.

Si può essere pagati a click, come per esempio fa Adsense, mentre altri pagano anche per la semplice visualizzazione del banner.

 

Ok, ma quanto guadagno con il blog? 

Puoi guadagnare un sacco di soldi o non puoi guadagnare niente. Alla base di tutto c’è il saperci fare.

Diffidate da tutti quelli che dicono:

  • Fai così e guadagnerai esattamente questa cifra.

C’è chi lo dice, ho visto anche dei corsi a tal proposito che tra l’altro si rifanno alla categoria degli infoprodotti.

Nessun corso e nessun ragionamento preimpostato porteranno a un guadagno di una cifra ben precisa. Anzi è un insieme di fattori non prevedibili. Si può solo provare a seguire le strategie migliori nel modo più accurato possibile, questo si ovviamente. Si possono studiare casi di successo, anche questo va bene, ma alla base di tutto c’è l’impegno nel realizzare un buon blog, un buon progetto e la voglia di offrire ai lettori un contenuto di qualità.

Metodi indiretti

I metodi citati fino a ora sono tutti metodi diretti, poi ci sono anche quelli indiretti.

Dopo aver realizzato il blog, esserci proposti come esperti di un determinato settore, possiamo iniziare a proporci anche come consulenti di quel determinato settore. In pratica veniamo pagati per offrire le nostre consulenze professionali o altri servizi che decideremo di proporre.

In questo caso il blog converte i lettori in clienti.

Poi c’è un altro aspetto. Se abbiamo diverse persone che ci seguono in quanto esperti di un settore, può capitare che le aziende che operano in quel determinato settore ci contattino per chiederci di scrivere un articolo in cui parliamo del loro prodotto o servizio. Può sembrare strano ma non è così. Quando cerchiamo informazioni su un determinato prodotto o servizio, ci affidiamo a internet e in base alla categoria di prodotto o servizio spesso ci capita di vedere che ne pensano sul blog che seguiamo sempre, in quanto li riteniamo esperti e pensiamo anche che siano affidabili gli articoli che leggiamo nei loro blog, nonché le recensioni.
Questo le aziende lo sanno, quindi se chi è molto seguito, parla bene del loro prodotto/servizio, non possono che ottenere un vantaggio da questi blogger che li pubblicizzano, di conseguenza sono disposte a pagare il blogger in questione. In questo caso si parla di sponsorizzazione da parte dell’azienda

Ci sono due approcci principali al blogging professionale:

  • Potresti essere un blogger freelance, impiegato per un'azienda o un sito web stabilito.
  • Oppure puoi iniziare il tuo blog da zero.

Ottenere un lavoro come blogger professionista è molto più facile che iniziare da zero con il tuo blog. 

Se sai scrivere bene, se conosci un argomento e se sai come impostare un articolo e riesci a ottenere un lavoro con un blog affermato puoi guadagnarti da vivere bene.

Tuttavia, impostare e monetizzare il tuo blog, richiede molto più lavoro, come avviare la tua attività. 

Certo, se riuscirai a realizzare un blog proficuo probabilmente guadagnerai molto di più del blogger impiegato. Ma non è semplice.

Non esiste un vero percorso di carriera o traiettoria su cui basare le aspettative. 

Ci sono persone che hanno fatto veramente molti soldi creando il loro blog. Altri ancora portano un blog al successo per rivenderlo, perché riescono a ottenere il massimo dal blog in modo naturale e in tempi relativamente brevi, sfruttando tecniche che hanno testato e migliorato nel tempo. La creazione del blog con lo scopo di rivenderlo può sembrare una cosa strana a molti, ma non è difficile trovare blog in vendita o blogger che si dedicano esclusivamente a questo.

Poi c’è anche chi scrive bene, ma non ottiene niente dal proprio blog, anche questo scenario non è raro, anzi. Il punto è riuscire a trovare la tecnica per monetizzare il blog, che più si adatta al nostro progetto.

Molti pensano che basti creare un blog, copiare qualche articolo e riempirlo di banner per iniziare a guadagnare. Non è così, nessuno regala i soldi. C’è chi pensa che chi si è arricchito con i blog, si è arricchito senza fare niente, ma realizzare un blog di successo, non è non fare niente, c’è dietro tanto lavoro e passione, nonché ricerca e dedizione.

  

Su cosa ci si deve concentrare? 

  • La nicchia di lettori è un aspetto molto importante. Dopo aver realizzato il blog strutturalmente è importante pensare a chi ci stiamo rivolgendo, o meglio, a chi vogliamo rivolgerci. Quindi dobbiamo individuare la nicchia dei nostri lettori.
  • Dare valore è un'altra cosa molto importante. Che significa dare valore?! Far sì che il lettore pensi di non aver sprecato il suo tempo nel leggere il nostro articolo.
  • Dedicare il giusto tempo è un altro aspetto fondamentale. Non si ottiene il successo se non si segue il progetto, o se non ci s’impegna nel seguirlo nel modo adeguato. Basta trovare il giusto compromesso tra il tempo da dedicare al blog e il tempo da dedicare ad altro. Il punto è che il tempo da dedicare al blog deve essere realistico, nel senso che per sfornare dei contenuti di qualità il tempo ci vuole.
  • Cerca di far crescere il blog in modo naturale, non forzare la mano, non “costringere” le persone a passare a trovarti. Molti pensano che inserire nei commenti di altri blog un messaggio preimpostato che non c’entra niente con il resto della discussione, aiuti ad aumentare il traffico. Ma non è così, anche perché non tutto il traffico è un buon traffico e specialmente quello forzato non lo è.
  • Non pensare al guadagno da subito. A meno che tu non crei blog sfruttando strategia testate, per poi rivenderli (ma se sei così esperto, non starai di certo leggendo quest’articolo), dovresti prima concentrarti sui contenuti.
  • Distinguiti dagli altri, non copiare, non essere troppo macchinoso, sii originale e cerca di portare il lettore a conoscere il tuo punto di vista, non quello degli altri. Cerca di creare qualcosa di originale, perché c’è sempre qualcuno che tratta i tuoi stessi argomenti e devi dare un motivo per farti scegliere tra la massa.
  • Scrivi articoli su ciò che conosci. Solo se conosci qualcosa puoi pensare di dare consigli o informazioni agli altri. Se si parla di ciò che non si conosce, non si è credibili e poi non si potrà mai dare un proprio punto di vista, perché non lo si ha.
  • Scegli la giusta strategia per monetizzare. Dopo aver fatto tutto il resto, puoi pensare anche al guadagno, senza esagerare e con giudizio. Una strategia ben sfruttata è molto più redditizia di cinque strategie non sfruttate al meglio.

In conclusione direi che trarre ispirazione dagli altri, da chi ha fatto un buon lavoro, da chi ha dimostrato di saperci fare insomma, può essere certamente una buona idea. Ma poi, per fare la differenza, si deve scegliere la propria strada e percorrerla nel modo più originale possibile, ma specialmente nel modo più in linea con il nostro modo di essere e con la nostra personalità.

Ultima modifica il Giovedì, 04 Aprile 2019 15:35
Andrea Romeo

Web marketer e Web master/designer, laureato in Scienze della comunicazione, pubblicità, marketing e nuovi media. Ho creato la Penny press web e successivamente Penny's blog, una finestra sul mondo del web, aperta da uno che con il web ci lavora.

www.pennypressweb.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aggiungi commento