Giovedì, 24 Gennaio 2019 11:47

WordPress o Joomla Quale CMS usare?

Scritto da

Molte persone usano WordPress, anzi moltissime, in quanto è il sistema per realizzare siti web più usato al mondo. Molte altre persone (ma molte meno rispetto a WordPress) usano Joomla. Chi usa WordPress se la prende a morte se sente dire a qualcuno che Joomla è migliore. Chi usa Joomla invece, non riesce proprio a capire perché WordPress è così usato. Da anni quindi, nel panorama dei CMS è in corso quest'antica battaglia tra persone che se la prendono come non mai, quando sentono qualcuno dire che l'altro CMS è migliore.

Ma perché se la prendono tanto questi Web master?! Non l'ho mai capito. Sembra quasi che il CMS che difendono con tanta ferocia l'abbiano sviluppato loro. Perché non si riesce ad accettare che qualcuno possa preferire altro?! 

Io sono tra queste persone aperte a tutte le idee in quanto ho le mie preferenze, ma non disprezzo tutto il resto, anzi, prima di arrivare ad avere delle preferenze, ho provato molti sistemi e per provato, non intendo che li ho solo installati e rimossi subito senza dare delle chance al CMS in questione, ma li ho testati a fondo per i miei progetti. Personalmente, ho voluto approfondire le mie conoscenze sui principali CMS disponibili, in modo da sapere sempre come muovermi quando mi viene consegnato un progetto che magari ha già iniziato qualcun altro e quindi è stato già utilizzato un sistema anziché un altro. Già, perché chi fa questo mestiere, sa che può capitare che un cliente che ha già un sito web, voglia fare delle modifiche senza cambiare sistema in quanto gli piace, aldilà del fatto che magari il Web master precedente l’ha abbandonato o semplicemente non riesce a seguirlo nel modo in cui il cliente vorrebbe. 

Che fare in questi casi? Diciamo al cliente che dobbiamo per forza cancellare tutto perché non ci piace il CMS usato dall'altro Web master? Si potrebbe fare se il progetto è proprio agli inizi, ma non è sempre così. In questi casi, anziché rinunciare al nuovo lavoro, non sarebbe meglio accettarlo? Ovviamente bisogna avere le conoscenze per poterlo accettare comunque, nonostante il CMS usato non sia il nostro preferito.

Torniamo a noi. In quest’articolo analizzerò i due CMS e proverò a fornire un'idea dei pro e dei contro di ogni piattaforma.

 

Iniziamo da un dato, Joomla vs WordPress, cosa dicono i numeri? 

Sia WordPress sia Joomla sono sistemi di gestione dei contenuti open source che esistono da oltre dieci anni. WordPress nasce nel 2003, mentre Joomla nel 2005, in pratica da quando realizzare siti web non era ancora una moda (come purtroppo lo è per molti).

Stando ai dati attuali di fine 2018, WordPress è un CMS che alimenta oltre il 32% di tutti i siti web su internet, mentre Joomla, pur essendo al secondo posto, viene usato su circa il 3% di tutti i siti web su internet. Fino al 2010, la situazione era molto più equilibrata, ma negli ultimi anni WordPress ha preso letteralmente il volo.

Vediamo quali sono i vantaggi di WordPress e Joomla.

WordPress:

  • Facilità d'uso. WordPress è considerato il sistema di gestione dei contenuti più semplice da utilizzare, specialmente per chi non è uno sviluppatore.
  • È più adatto per i blog. Questo non significa che con Joomla non si possa realizzare un blog (questo per esempio è realizzato con Joomla). Significa solo che per realizzare un blog, WordPress è più immediato.
  • Estensibilità. WordPress ha di gran lunga la più grande raccolta di plug-in e temi, che aiutano a estendere il sito web inserendo funzioni che nativamente non sono presenti.
  • Comunità di supporto. Semplicemente, essendoci più persone che lo utilizzano è più semplice trovare blog o gruppi di supporto per questo CMS.

Joomla:

  • Gestione utenti avanzata. Il controllo degli utenti su Joomla è più completo rispetto a WordPress, che già di per se è buono, ma su Joomla, già nativamente queste opzioni offrono un controllo pressoché totale.
  • Flessibilità per i contenuti non standard. In pratica si parla di tutti quei tipi d’incorporazioni e della loro gestione grazie all’utilizzo di componenti e moduli.
  • Supporto al multilingua. Joomla offre il supporto multilingue nativamente.
  • Template multipli. Joomla consente di utilizzare modelli diversi per diversi contenuti, o per diverse pagine del menu.

Queste in generali sono le caratteristiche principali dei due sistemi. C’è ne sono molte altre, ma su queste insistono particolarmente tutti quei Web master e sviluppatori che lottando per difendere il loro CMS preferito.

 

Vediamo ora la questione dal punto di vista della facilità di utilizzo. 

Joomla è più difficile da usare rispetto a WordPress. Questo è uno dei motivi che spinge più persone a optare per WordPress, il che è giusto per gli utenti “non sviluppatori”, ma chi ci lavora con la creazione dei siti internet, a mio parere, dovrebbe saper mettere le mani ovunque come ho già detto.

Molti addetti ai lavori adesso penseranno:

"Ma io uso WordPress perché è più semplice poi formare il cliente sull'utilizzo del sito web, non perché è più semplice da usare per me."

A tutti gli sviluppatori che pensano questo perché è davvero quella la motivazione, dico che è vero, infatti è più semplice spiegare come usare WordPress a chi non conosce i CMS. O almeno è più semplice farlo capire rispetto a Joomla.

Invece a tutti gli sviluppatori che pensano questo, solo perché si sono autoconvinti che sia quello il motivo, dico:

"Saresti in grado di usare Joomla al di là del cliente e di cosa sia più semplice usare per lui?"

Ribadisco il mio concetto. Secondo me il vero professionista deve saper mettere le mani ovunque. Altrimenti è come se esistesse un meccanico che ripara solo ed esclusivamente Fiat Panda. Come può considerarsi un vero meccanico se non sa mettere le mani su un’altra macchina?!

Facilità d’uso

Usando WordPress, anche senza essere esperti, in mezza giornata si può mettere online qualcosa di accettabile, magari usando anche qualche tema gratuito. Se poi consideriamo che WordPress è preinstallato su molti host, o è facilmente installabile tramite auto installer fornito dagli stessi host, il tempo si riduce ancora. Il discorso della preinstallazione e degli auto installer è valido anche per Joomla, ma per mettere online qualcosa di accettabile ci vuole più di mezza giornata se non si sa usare il CMS.

Per quanto riguarda l’editor, quello di WordPress e quello di Joomla sono abbastanza simili, anche se io personalmente non utilizzo l’editor preinstallato su WordPress, né quello preinstallato su Joomla. Chi fa siti web, sa che spesso c’è bisogno di più funzioni che non sono presenti nativamente in questi due editor e anche chi si avvicina a questi CMS per la prima volta, presto potrebbe sentire l’esigenza di avere più funzioni.

Componenti aggiuntivi

Sia WordPress sia Joomla offrono sia gratuitamente che a pagamento, temi/template, moduli, plugin ed estensioni che aumentano le funzioni del sito web. WordPress da questo punto di vista offre più scelta, anche per via della comunità più ampia, ma anche Joomla offre molto in questi termini.

Sicurezza

Di base, WordPress e Joomla sono sicuri. Inoltre, ogni piattaforma presenta anche plugin o estensioni di terze parti per aggiungere ulteriore sicurezza, nonché semplici sistemi di aggiornamento tramite il pannello di amministrazione. È consigliabile fare sempre gli aggiornamenti per evitare di avere problemi, in quanto molto spesso gli aggiornamenti, specialmente quelli del CMS, servono anche a risolvere delle falle di sicurezza che magari vengono scoperte. Infatti, la maggior parte degli attacchi, vengono fatti in siti web non aggiornati.

 

WordPress o Joomla? In definitiva qual è migliore? 

Non esiste un migliore tra i due, ma esiste quello più adatto alle proprie esigenze. WordPress va bene nella maggior parte dei casi anche senza l’aggiunta di troppe soluzioni esterne, per questo probabilmente è più utilizzato, perché è più immediato, sia nell'utilizzo, sia nelle funzioni. Joomla invece, se si è in grado di usarlo, fornisce risultati davvero molto buoni e alle spalle ha un meccanismo, che una volta compreso non è poi così complesso.

In quest’articolo ho provato a descrivere in modo imparziale questi due CMS, pur avendo delle preferenze ovviamente. Probabilmente chi si avvicina per la prima volta ai CMS, facendo delle ricerche, troverà in gran parte articoli di persone che spingono più per un CMS piuttosto che per l’altro, in quanto è difficile essere imparziali quando si parla di strumenti, che chi è del mestiere usa giornalmente e per forza di cose si finisce ovviamente per avere delle preferenze. Di conseguenza, molto probabilmente si opterà per WordPress, ma non perché è migliore di Joomla, ma perché queste ricerche faranno emergere il fatto che è più utilizzato, che c’è una comunità più grande ecc., di conseguenza chi si avvicina a questo mondo penserà che sia la scelta più ovvia WordPress, ma WordPress non è migliore di Joomla, né Joomla è migliore di WordPress. Sono diversi, ma con entrambi si possono realizzare buoni siti web

Il mio consiglio. 

Se non sei un professionista e non vuoi diventarlo, usa WordPress, ripeto, non perché sia migliore, ma perché obiettivamente è più facile da utilizzare.

Se invece vuoi iniziare a creare siti web per lavoro, impara a utilizzare sia WordPress sia Joomla. Il web è pieno di persone che usano WordPress solo perché sono troppo pigre per imparare a usare Joomla e si autoconvincono che WordPress sia migliore senza aver mai installato e usato Joomla, ma basandosi sul sentito dire. Poi ovviamente, molti tra quelli che preferiscono WordPress hanno usato anche Joomla, l’hanno studiato a fondo e sono giunti alla conclusione che la loro preferenza è WordPress, ma ben venga in questo caso. Se le preferenze sono il frutto di ricerca, studi, test, approfondimenti ecc., ben venga chi preferisce WordPress e ben venga chi preferisce Joomla. Se invece le preferenze sono dettate dal niente, in quanto si pensa che l’altro CMS sia peggiore senza averlo nemmeno provato, si sbaglia a prescindere.

Come fare quindi a capire quale CMS può davvero diventare il nostro preferito?

Imparando a usarli (bene) entrambi.

Viva i CMS (tutti).

Ultima modifica il Giovedì, 04 Aprile 2019 15:33
Andrea Romeo

Web marketer e Web master/designer, laureato in Scienze della comunicazione, pubblicità, marketing e nuovi media. Ho creato la Penny press web e successivamente Penny's blog, una finestra sul mondo del web, aperta da uno che con il web ci lavora.

www.pennypressweb.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenti   

Heath Walsh Heath Walsh
Citazione Gabriele Vitale:
Prima volta che leggo qualcosa di veramente imparziale.

In effetti...
2019-05-31 16:18 Rispondi
Gabriele Vitale Gabriele Vitale
Prima volta che leggo qualcosa di veramente imparziale.
2019-05-29 14:47 Rispondi
Penny press web Penny press web
Grazie, era proprio quello l'intento. ;-)
2019-05-30 11:48 Rispondi

Aggiungi commento